Esperienza unica quella di Andrea Sabatini , selezionato dalla LOCCIONI per uno stage altamente formativo.
La professoressa Maria Luigia Bizzarri lo ha seguito in azienda durante lo stage e nell’evento finale.

Convergenza Scuola-Lavoro Loccioni Stage 2018 

Il 5 luglio si è ufficialmente concluso il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro alla Loccioni, un’azienda di Angeli di Rosora, rinomata per i suoi progetti di alternanza e non solo. Un nostro alunno Andrea Sabatini della classe 4L (a.s. 2017-2018), è stato selezionato a gennaio insieme ad altri 51 ragazzi provenienti da tutte le Marche (i richiedenti sono stati 300) per partecipare a queste 3 settimane di convergenza

Andrea ci racconta… : 

“ Un’esperienza che desideravo intraprendere fin da quando ho conosciuto questa grande impresa. Un desiderio che nasce non solo per l’interesse nella tecnologia e nell’innovazione, che Loccioni mette in primo piano, ma anche per l’attrazione verso un’impresa dove la persona è considerata una vera e propria ricchezza, dove c’è orizzontalità fra tutti i collaboratori e dove i Valori sono fondamentali… 

… Questa alternanza, è stata un’incredibile esperienza di crescita di carattere tecnico, si sono aperte infatti nuove strade per il mio orientamento universitario, ma soprattutto umano

Ho imparato che cosa significhi ricerca, risolvere problemi, accettare nuove sfide, applicare la teoria alla pratica, partire da zero ed in poco tempo osservare un progetto in evoluzione che ti rende consapevole delle tue capacità e ti sprona ad andare avanti. 

“Ho imparato… Che tutti vogliono vivere in cima alla montagna ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.”- Andy Rooney 

Ho imparato a saper essere, a manifestare maggiormente le mie opinioni, a fare molte domande senza alcuna paura, ad ascoltare per immagazzinare le cose fondamentali e a fare tesoro degli insegnamenti ricevuti. 

Tutto ciò l’ho imparato rendendomi conto di trovarmi all’interno di un grande gruppo, una grande famiglia, dove vige grande equilibrio ed orizzontalità fra i suoi membri, dove anche io sono un collaboratore. Questo mi ha aiutato a migliorare il rapporto con gli adulti ed a capire come in Loccioni non si smetta mai di apprendere, proprio perché ogni persona è una ricchezza da cui cogliere sempre qualcosa di nuovo. L’amicizia nata fra compagni di alternanza ha valorizzato l’esperienza ed ha fondato quel senso di appartenenza verso un fine comune cominciando oggi a costruire il proprio domani, diventando ambasciatori di futuro. ”