Le classi 4^ e 5^ del nostro Istituto parteciperanno nell'a.s. 2018/19 alla 4^ edizione del Premio Asimov istituito nel 2015 dal Gran Sasso Science Institute (GSSI)  dell’Aquila, per l’editoria scientifica divulgativa.

Il premio, ispirato a quelli assegnati  dalla Royal Society per i libri di divulgazione scientifica,  é nato con l'intendo di  avvicinare le giovani generazioni alla scienza attraverso la lettura critica di opere adatte ad un pubblico non specialistico.

 

Il Premio, intitolato allo scrittore Isaac Asimov, autore di numerose opere di divulgazione scientifica, oltre che di svariati romanzi e racconti, è rivolto a tutti gli studenti di scuole secondarie superiori nelle Regioni partecipanti all’iniziativa, tra cui la nostra.

 

Gli studenti saranno direttamente coinvolti sia nella veste di giurati – chiamati a scegliere la migliore opera di divulgazione scientifica pubblicata nei due anni precedenti – sia in quella di concorrenti.

Gli autori e le autrici delle migliori recensioni saranno a loro volta premiati in occasione della cerimonia conclusiva  in contemporanea nelle sedi locali dei partner aderenti all’iniziativa.

 

Venerdì pomeriggio 5  ottobre 2018 tutte le Scuole coinvolte nella Terza edizione hanno partecipato alla premiazione dei due vincitori ex-equo avendo anche la possibilità di ascoltarli  e di interagire con loro.

Helen Czerski, (scrittrice, fisica e autrice di documentari della BBC), ha vinto con il libro "Fisica della vita quotidiana", Bollati Boringhieri e Marco Malvaldi, (chimico, scrittore, sceneggiatore tv [I delitti del bar Lume], con "Le due teste del tiranno. Metodi matematici per la libertà", Rizzoli editore.

 

Gli studenti sono stati presenti anche sabato mattina nei locali de l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) de L'Aquila dove hanno ascoltato diverse interessanti lezioni tra cui quella della astrofisica urbinate Marica Branchesi inserita dalla rivista Time  tra le top 100 delle persone più influenti del nostro pianeta per le sue ricerche sulle onde gravitazionali e la promettente Valentina Meschini di Montelupone laureata a Camerino nel 2011 che ha presentato la sua tesi di dottorato sull'apporto della matematica in campo medico.

Nella stessa giornata gli studenti   hanno visitato a turno i Laboratori sotterranei del Gran Sasso  (3 corridoi di 100 metri circa di lunghezza a 1.400 metri sotto il Gran Sasso) dove vengono effettuati numerosi esperimenti nell'ambito dell'attività nucleare del Sole.

 

Chi fosse interessato all'attività può mettersi in contatto con i prof. Roald Guandalini e David Fiacchini. Il prof Rodolfo Offidani curerà le relazioni tra la Scuola e i responsabili del Premio Asimov, mentre il prof Marco Recchi promuoverà un breve corso sulla recensione.

 

Helen Czerski durante la sua conferenza al GSSI de L'Aquila 

Marco Malvaldi intervistato dalla conduttrice di Radio 3 Scienza